sito

Scadenza denuncia volumi idrici 2018

Ricordiamo che sono in scadenza le denunce per i volumi idrici 2018, sia quelli scaricati sia quelli prelevati.
Qui di seguito tutti i dettagli.

Entro il 28 febbraio 2019 i titolari di SCARICHI REFLUI industriali in pubblica fognatura devono presentare all’Ente gestore della rete fognaria la denuncia annuale delle acque reflue industriali SCARICATE.

SOLO nel caso in cui il Comune di appartenenza risulti gestito dall’Ente Gestore ALFA Srl, la data ultima per la compilazione della denuncia online è posticipata al 30 giugno 2019 ed i dati potranno essere caricati a partire dal mese di aprile 2019.

Qui di seguito l’elenco dei comuni gestiti da Alfa Srl: Albizzate, Angera, Arsago Seprio, Bardello, Besnate, Besozzo, Biandronno, Brebbia, Bregano, Brunello, Busto Arsizio, Cadrezzate, Cairate, Cardano al Campo, Casale Litta, Casorate Sempione, Cassano Magnago, Castelseprio, Castiglione Olona, Cavaria con Premezzo, Comabbio, Cocquio Trevisago, Crosio della Valle, Fagnano Olona, Ferno, Gallarate, Gavirate, Golasecca, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Ispra, Laveno Mombello, Leggiuno, Lonate Ceppino, Lonate Pozzolo, Malgesso, Marnate, Mornago, Oggiona con S. Stefano, Olgiate Olona, Osmate, Ranco, Samarate, Sesto Calende, Solbiate Arno, Somma Lombardo, Sumirago, Taino, Travedona Monate, Varano Borghi, Varese, Venegono Inferiore, Venegono Superiore, Vergiate, Vizzola Ticino. 

La modalità per la compilazione della denuncia mediante il gestore Alfa Srl  è la medesima dell’anno 2018 (relativa alla denuncia 2017) e pertanto mediante relativo portale telematico per il quale si rimanda al seguente link.

Entro il 31 marzo 2019 deve essere invece presentata la denuncia dell’ACQUA PRELEVATA nel corso dell’anno 2018.   

Ai sensi dell’art. 33 del Regolamento Regionale n. 2 del 24 marzo 2006, sono tenuti a presentare alla Provincia la denuncia annuale dei prelievi di acque pubbliche superficiali o sotterranee tutti coloro che derivano ed utilizzano acque pubbliche ed in particolare:
- i titolari di Concessioni/autorizzazioni per derivazione di acque pubbliche;
- i titolari di licenze di attingimento di acque pubbliche da corpi idrici superficiali (art. 32 del Regolamento Regionale n. 2 del 24 marzo 2006);

 ATTENZIONE: le denunce devono essere presentate anche se il prelievo d’acqua per l’anno 2018 è pari a zero.

 

Nuova scadenza Bando ISI Agricoltura

In Gazzetta ufficiale è stato pubblicato un comunicato INAIL che annuncia la proroga dei termini di scadenza del Bando ISI Agricoltura.
si tratta dell’Avviso pubblico 2016 per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nelle microimprese e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.
Il bando ISI Agricoltura era in scadenza il 20 gennaio ed è ora prorogato alle ore 18,00 del 28 aprile 2017. Il termine per richiedere chiarimenti e informazioni sull’avviso al contact center è prorogato alle ore 12,00 del 20 aprile 2017.

Le modifiche al Bando ISI Agricoltura
Una determina INAIL (n. 70 del 29 dicembre 2016) del direttore centrale prevenzione apporta modifiche all’avviso ISI Agricoltura 2016 (già approvato con Determina del Presidente n. 271 del 19 luglio 2016).
Il Bando, lo ricordiamo, mette a disposizione 45 milioni di euro, suddivisi in due assi di finanziamento per le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli. Gli incentivi riguardano l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.

Riduzione premi INAIL, guida al modello OT24 2016

È disponibile sul sito INAIL nella sezione “Modulistica > Gestione rapporto assicurativo > Datore di lavoro” la Guida alla compilazione del modello OT/24 per l’anno 2016.

La riduzione del tasso medio di tariffa assicurativa (D.M. 12 dicembre 2000, modif. D.M. 3 marzo 2015) può essere concesso dall’INAIL alle aziende che abbiano operato interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e igiene del lavoro in aggiunta a quelli previsti dalla normativa.
La riduzione avviene percentualmente in proporzione decrescente rispetto al numero di lavoratori per anno. Per ottenere la riduzione l’azienda deve presentare istanza attraverso il modello OT24, quest’anno in modalità esclusivamente telematica attraverso la sezione “servizio online” presente sul sito dell’INAIL.
Il termine per la presentazione è il 29 febbraio 2016.